My Cooking veg


Lascia un commento

Cioccolata in tazza

10653752_312308625623122_3754532056645074050_nIngredienti per 2 tazze:

300 ml latte d’avena

15 g frumina (amido di frumento)

1 cucchiaio zucchero di canna

10 g cacao amaro

30 g cioccolato fondente

Preparazione:

In un pentolino mettete l’amido di frumento, lo zucchero di canna e il cacao e unite mescolando il latte d’avena.

Ponete sul fuoco e aggiungete il cioccolato fondente.

Fate addensare mescolando. Una volta raggiunta la densità desiderata, versate nelle tazze e godetevela! 🙂

Annunci


Lascia un commento

Riso venere e peperoni

riso venere e peperoniIngredienti per 4 persone:

400 g riso venere

1 cipolla

2 peperoni rossi

2 peperoni gialli

1 cucchiaino di prezzemolo

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

1/2 bicchiere di vino bianco

sale e pepe

1 peperoncino (facoltativo)

Preparazione:

Pulite la cipolla e tagliatela a fettine sottili. Soffriggerla con l’olio extravergine per 3/4 minuti.

Pulite i peperoni e tagliateli a listarelle sottili, poi uniteli alla cipolla. Aggiungete il prezzemolo, il peperoncino (se vi piace) e il vino bianco poi fate cuocere a fiamma alta con il coperchio per 8 minuti.

Lessate il riso, scolatelo e conditelo con i peperoni e poco olio extravergine.

Servite.


Lascia un commento

Ciambella al cacao

Questo fu il primo “dolce senza” in cui mi cimentai durante la mia partecipazione al gruppo Facebook “21 giorni vegani con Eva & Friends” la primavera scorsa. La ricetta è di EVA (Aida Vittoria Éltanin …ho già detto quanto mi piace questa autrice???) e la potete trovare nel libro ” La dieta di Eva” ed. Cosmopolis. 

Facilissima nell’esecuzione, il risultato vi sorprenderà! Potete guarnirla con granella di mandorle, zucchero a velo, arricchirla con caffè…insomma, quello che vi dice la vostra fantasia. Provare per credere!!!

Ciambella al cacao

Ingredienti:

200 g farina (metà di farro, metà di grano)

150 g zucchero di canna (metà integrale, metà granulato)

1/2 cucchiaino di sale fino

1 cucchiaino e 1/2 bicarbonato di sodio

30 g cacao (metà amaro, metà dolce)

80 ml olio di girasole (o oliva)

240 ml latte di mandorle

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 180° e preparate uno stampo a ciambella ricoprendolo con carta da forno.

Mettete tutti gli ingredienti secchi in una ciotola (farina, zucchero, sale, bicarbonato, cacao).

Disponete l’impasto a fontana e versate nel centro gli ingredienti liquidi che avrete combinato insieme (olio e latte). Mescolate tutto delicatamente finchè è tutto amalgamato. Versate nello stampo.

Mettete in forno per 35 minuti circa. Fate la prova stuzzicadente per capire se è cotta. Dovrebbe uscirvi pulito.

Lasciate raffreddare…sformatela e divoratela!


Lascia un commento

Torta salata di zucchine e fiori

Non ho resistito alla tentazione di comprare i fiori di zucca e, per non farli pastellati e fritti (la morte loro, tra l’altro) ho pensato di preparare una torta salata. Con le dovute accortezze, questo piatto si può tranquillamente “onnivorizzare” utilizzando la mozzarella vaccina e il parmigiano al posto dei corrispondenti vegani. 

torta salata zucchine e fiori

Ingredienti:

400 g zucchine chiare

fiori di zucca

2 spicchi di aglio

qualche pomodoro ciliegino

150 g mozzarisella

80 g parmiveg

1 rotolo di pasta sfoglia veg

olio extravergine di oliva

sale e pepe qb

Preparazione:

Tagliate le zucchine a rondelle. Mettete a scaldare l’olio in una padella ed unite l’aglio spremuto. Aggiungete le zucchine e cuocetele per 10 minuti a fuoco dolce. Aggiungete il prezzemolo e regolate di sale e pepe.

Unite i fiori di zucca (precedentemente lavati ed asciugati con carta assorbente, dopo aver eliminato il pistillo) e lasciate insaporire. Unite anche qualche pomodorino tagliato a rondelle (un tocco di colore!)

Srotolate la pasta sfoglia, bucherellate il fondo coi rebbi di una forchetta e disponetela in una teglia. Spolverizzate la base con un po’ di parmiveg, aggiungete le zucchine, i fiori e i pomodori. Guarnite con fettine di mozzarisella, spolverizzate con altro parmiveg e un filo d’olio ed infornate a 160° (forno ventilato, preriscaldato) per 20 minuti. Trascorso questo tempo, passate la torta salata sotto il grill del forno per 5 minuti.

Servite tiepida.


Lascia un commento

Pasta al forno pesto e besciamella

Rieccomi a postare una ricetta dopo più di una settimana in cui non ho cucinato, nè scritto nulla 😦 Dato che, al di là di tutto devo mangiare per tenermi in forze, ecco qua un piatto di pasta che ho preparato su due piedi servendomi di ciò che la dispensa offriva: una confezione di pesto vegan al tofu (già pronto) e pasta tipo strozzapreti; ho preparato una besciamella con olio d’oliva et voilà…il gioco è fatto!

…e che sia di buon augurio… 

pasta al forno al pesto

Ingredienti per la besciamella(con olio):

1/2 l latte di soia

3 cucchiai di farina

2 cucchiai olio

1/2 cucchiaino di dado vegetale

1 pizzico di noce moscata

sale e pepe

altri ingredienti:

300 g pasta tipo strozzapreti

1 confezione pesto vegan con tofu

Preparazione della besciamella:

Versate il latte di soia in una pentola in cui scioglierete la farina e, senza smettere mai di mescolare per evitare di formare dei grumi, aggiungete l’olio di oliva, il dado, sale, pepe e noce moscata.

Continuate a mescolare con cura fino al completo bollore e alla giusta consistenza.

Portate a bollore una pentola con acqua salata e versate la pasta. Fate cuocere il tempo indicato e scolatela al dente. Conditela con il pesto vegan e la besciamella.

Preriscaldate il forno a 180°. Versate la pasta in una pirofila unta d’olio, livellatela bene e fatela gratinare per 20 minuti circa.


Lascia un commento

Pasta e fagioli

Oggi è la prima vera giornata autunnale in quel di Ravenna…cielo grigio e pioggia…uff!!!! In cucina però l’allegria non manca, soprattutto quando si preparano cose buone, come questa pasta e fagioli (ricetta presa dal libro “Le tentazioni di Eva” della fantastica Aida Vittoria Éltanin) :

1234630_308065506047434_3886332470541964359_nIngredienti:

150 g fagioli borlotti

200 g pasta corta

1/2 cipolla rossa

2 pomodori maturi

1 foglia di alloro

1 cucchiaio olio extravergine di oliva

sale q.b

Preparazione:

Cuocete i fagioli (se utilizzate quelli secchi, dopo averli tenuti in ammollo) per circa 2 ore in una pentola piena d’acqua, salateli solo a metà cottura. Una volta pronti, scolateli e frullatene la metà.

Tagliate a dadini i pomodori e la cipolla, fate il soffritto con l’olio. Dopo 5 minuti aggiungete i fagioli (sia quelli frullati che quelli interi), lasciate insaporire qualche minuto.

Versate il tutto in una pentola con acqua calda e unite l’alloro. (io ho aggiunto anche 1 dado vegetale). Portate a bollore e aggiungete la pasta. Lasciate cucinare e servite.


Lascia un commento

Come congelare il pesto

Se vi capita di preparare in casa il pesto (sia quello classico, alla “genovese” che con altri ortaggi), per averlo sempre a disposizione potete congelarlo. Vi consiglio di non aggiungere il formaggio, se dovete congelarlo lo potrete aggiungere in un secondo momento così eviterete che il pesto prenda un odore pungente.

Io lo congelo in pratiche monoporzioni. Vediamo come.

  • preparate il pesto secondo la ricetta.
  • prendete la vaschetta per il fare i cubetti di ghiaccio e mettete dentro ad ogni scomparto 1 cucchiaino colmo del vostro pesto.
  • Mettete in freezer nello scomparto “super freezer” e lasciatevelo per tutta la notte.
  • Prendete la vostra vaschetta ed estraete i cubetti di pesto, poi metteteli in un sacchetto da freezer e di nuovo nel congelatore.

In questo modo potrete scongelare solo quello che vi serve all’occorrenza.

Per scongelarlo basta aggiungere ai cubetti che servono qualche cucchiaio di acqua bollente: in questo modo si ammorbidisce e a questo punto potrete aggiungere il formaggio grattugiato ed usarlo subito.

pesto-003