My Cooking veg


Lascia un commento

Pomodori ripieni di riso

Invece di preparare il solito riso al pomodoro, questa volta invertiamo e prepariamo i pomodori ripieni di riso!

Come??? Seguendo questa ricetta, che è stata proposta anche nel corso della trasmissione ” Cucina con Ale” su Real Time qualche tempo fa (da cui ho preso ispirazione).

pomodori ripieni di riso step 5

Ingredienti per 2 persone:

4 pomodori rossi, freschi e tondi

4 cucchiai di riso

1 spicchio di aglio

origano qb

2 cucchiai di pangrattato

olio extravergine di oliva

sale e pepe qb

Preparazione:
Per prima cosa tagliate la parte superiore dei pomodori, incidere la polpa e svuotarli di polpa e semi, che conserverete in una ciotola. Cospargete l’interno di sale (in questo modo il riso non diventerà pappa) e lasciate riposare i pomodori a testa in giù per 30 minuti.

pomodori ripieni di riso step 1

Spezzettate con le mani la polpa di pomodoro, aggiungete il riso, l’aglio tritato, l’origano, il sale e il pepe e lasciate riposare per 30 minuti (in questo modo il riso si ammorbidirà un po’ e si cucinerà in fretta)

pomodori ripieni di riso step 2

Trascorso questo tempo, aggiungete il pangrattato al ripieno, mescolate e farcite i pomodori. Posizionateli in una teglia foderata di carta forno. copriteli con le calotte che avete tenuto da parte, spennellateli d’olio e infornateli in forno già caldo (180°, ventilato) per 40 minuti.

pomodori ripieni di riso step 3

Eccoli appena sfornati:

pomodori ripieni di riso step 4

Annunci


Lascia un commento

Melanzane alla parmigiana

Facilissima versione veg della famosa parmigiana di melanzane. Con melanzane grigliate.
melanzane alla parmigiana

Ingredienti per 2 persone:

1 melanzana grande

1/2 confezione di panna vegetale (soia per me)

4 fettine di mozzarella veg

passata di pomodoro al basilico qb

sale, pepe qb

Preparazione:

Grigliate le melanzane, tagliate a fettine non troppo sottili. Versate sul fondo  un po’ di passata al basilico ed iniziate a comporre la parmigiana alternando fette di melanzane, pomodoro, panna vegetale, fettine di mozzarella veg fino ad esaurire gli ingredienti. Terminate con uno strato di melanzane, pomodoro, e una spolverata di pangrattato per far fare la crosticina sopra.

Infornate a 180° (forno preriscaldato, ventilato) per 20 minuti. Trascorso questo tempo, tirate fuori la parmigiana e fate intiepidire.


Lascia un commento

Insalata di patate arrosto

insalata di patate arrosto

Ingredienti per 4 persone:

800 g di patate (già cotte)

sale

2 spicchi di aglio

4 cipollotti

250 g di feta

1 limone

7 cucchiai di olio extravergine

1 cucchiaio di semi di sesamo

4 cucchiai di aceto di mele

pepe

Procedimento:

Sbucciate e lavate le patate, quindi tagliatele a pezzi e fatele cuocere circa 10 minuti in acqua salata portata a ebollizione. Scolatele e lasciatele raffreddare.

Nel frattempo sbucciate e tritate finemente l’aglio. Pulite i cipollotti e tagliateli a rondelle sottili. Tagliate la feta a dadini. Lavate il limone con acqua bollente ed asciugatelo. Grattugiate la parte gialla della scorza e spremete il frutto.

Fate riscaldare 4 cucchiai di olio in una padella capiente, quindi aggiungete le patate, l’aglio e i cipollotti. Fate rosolare 8 minuti a fuoco medio alto, fino a quando le patate non saranno dorate e croccanti. Trasferite l’insalata di patate in un’insalatiera.

Preparate il dressing: fate abbrustolire i semi di sesamo in una padella per circa 20 secondi, a fuoco medio senza aggiungere altri grassi. Unite l’aceto di mele e fate sobbollire. Togliete la padella dal fuoco e unite l’olio rimanente (3 cucchiai) e il succo di limone, mescolate.

Distribuite la feta sulle patate, condite l’insalata con il dressing ancora tiepido e servite subito.


Lascia un commento

Pizza in teglia con farina al farro

Il mio primo esperimento di pizza in teglia utilizzando la farina al farro. Il risultato ottenuto è stato ottimo, una pizza sofficissima, gustosa e digeribilissima. Per condirla ho utilizzato salsa al pomodoro e origano, peperoni arrostiti e porcini trifolati ma potete condirla secondo il vostro gusto, con quello che più vi piace. Le dosi sono per ottenere 2 pizze tonde, io per far prima ne ho fatta una sola, utilizzando una teglia rettangolare.

pizza con farina di farro

Dosi per ottenere 2 pizze:

500 g farina di farro

200 g acqua

100 g latte di soia

1 bustina di lievito per panificazione

20 g olio extravergine di oliva

10 g sale

10 g zucchero

Preparazione:

Mescolate nell’ordine: farina, sale, zucchero, lievito (attivandolo con 50 ml di acqua tiepida) olio infine aggiungete acqua e latte tiepidi.

Impastate per 10 minuti (io ho usato la KitchenAid, velocità 2 per mescolare e velocità 4 per impastare) fino ad ottenere un’impasto liscio e leggermente appiccicoso.

Spostate l’impasto in una ciotola capiente e mettetelo a lievitare in un luogo tiepido, coperto con un canovaccio umido per almeno 2 ore (io utilizzo il forno, spento con la luce accesa).

Passate le 2 ore dovrà essere almeno raddoppiato di volume, come nella foto qui sotto:

impasto pizza in teglia

Riprendete la pasta e, con le mani ben unte d’olio, trasferitela nella teglia, precedentemente unta. Tirate l’impasto dal centro verso l’esterno fino a ricoprirla completamente, tenendo i bordi leggermente più alti.

Coprite con un canovaccio umido e fate lievitare un’altra ora sempre in luogo tiepido. Preriscaldate a 180° il forno statico.

Trascorso il tempo di lievitazione, condite la pizza secondo il vostro gusto personale e infornatela per 30 minuti.

Una volta cotta, lasciatela riposare in forno spento per 5 minuti: in questo modo rimarrà soffice.

Buon appetito!


Lascia un commento

Tagliolini al farro con funghi, radicchio e panna

Ecco una ricetta che può tornare utile quando si hanno degli “avanzi” nel frigorifero. Nello specifico, avevo in frigo dei pezzetti di carota avanzati dal pinzimonio, qualche foglia di radicchio di Chioggia,una manciata di champignon e la panna di soia (aperta). 

tagliolini al farro con funghi, radicchio e panna

Ingredienti per 2 persone:

200 g tagliolini al farro (se siete bravissimi cimentatevi nella preparazione, io sono ghenga e li ho presi già fatti)

3 pezzetti di carota

4 funghi champignon

4 foglie di radicchio di Chioggia

1/2 confezione di panna vegetale (soia o riso)

prezzemolo tritato

sale e pepe

2 spicchi di aglio

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione:

Per prima cosa preparate il sugo: tagliate a rondelline sottili le carote, pulite e passate i funghi velocemente sotto l’acqua fredda poi tagliateli a fettine, infine tagliate a striscioline il radicchio. Mettete a rosolare l’aglio leggermente schiacciato in un tegame con l’olio. Quando prende colore, toglietelo e unite la carota, lasciate insaporire qualche minuto poi aggiungete i funghi. Coprite e fate cuocere circa 8 minuti. Togliete il coperchio, regolate di sale e pepe, unite una spruzzata di vino bianco e il radicchio. Continuate la cottura finchè il radicchio sarà appassito. Togliete dal fuoco, unite la panna, mescolate e tenete in caldo.

Fate lessare la pasta in abbondante acqua salata. Poco prima della cottura, tenete a parte un mestolo di acqua bollente e unitelo al sugo.

Scolate la pasta e fatela saltare nella padella col sugo e guarnite con il prezzemolo tritato. servire caldo.


Lascia un commento

Torta di mele veg

Si tratta di un classico della nostra cucina. In cottura sprigiona un aroma fantastico, appena sfornata mi son dovuta trattenere dall’assaggiarne una fetta. E’ ideale per la prima colazione.

Ah…dimenticavo quasi di dirvi che non ci sono nè uova, nè burro, nè latte vaccino…ma che ve lo dico a fare???!!!!Tanto la differenza non si sente!!! Provatela 🙂

veg torta di mele fetta

Ingredienti:

250 g farina bianca

100 g farina di mais fioretto

150 g zucchero di canna

40 g maizena

300 g latte di soia

100 g margarina vegetale

3 mele

70 g uvetta

la scorza e il succo di 1 limone

1 bustina di lievito per dolci

1 stampo del diametro 24/26

Preparazione:

Mescolate in una ciotola la margarina ammorbidita (io lo faccio nel microonde) con lo zucchero, aggiungete la farina e il latte, lentamente facendo attenzione a non formare dei grumi.

Unite la maizena, la scorza e il succo di limone e per ultima la bustina di lievito.

Pelate le mele e tagliatele a dadini.

Versate metà del composto in una tortiera foderata di carta da forno, livellate il fondo e versateci sopra la dadolata di mele e l’uvetta (fatta rinvenire in acqua tiepida).

Ricoprite con il restante composto e infornate in forno già caldo a 200° (statico) per 40 minuti.


Lascia un commento

Vellutata zucca e porri con riso venere

Ieri serata decisamente autunnale (con tanto di pioggerellina) e allora cosa c’è di meglio di una vellutata??? Con la zucca e i porri (quelli dolci, da pinzimonio), arricchita dal riso venere, creando un contrasto di colori che mette allegria! Perchè la cucina veg non è triste come tanti pensano, ma è un trionfo di colori! Provare per credere!

riso venere su vellutata di zucca e porri

Ingredienti

500 g di zucca
3 porri (quelli piccini, da pinzimonio)
brodo vegetale qb
1 rametto di rosmarino
la punta di cucchiaino di noce moscata
sale e pepe qb
olio extravergine di oliva

per il riso: 100 g riso venere, acqua per lessarlo.

Preparazione:

Iniziate dai porri, lavandoli bene e tagliandoli a fettine, poi fateli appassire con un filo di olio extravergine.

Nel frattempo pulite la zucca, tagliatela a pezzetti e aggiungetela ai porri, unite una macinata di pepe, la noce moscata, qualche ago di rosmarino, 1 pizzico di sale e lasciate insaporire per qualche minuto. Coprite completamente con il brodo vegetale e fate cuocere a fuoco lento fino a quando la zucca si sarà ammorbidita. Togliete dal fuoco e fate intiepidire.

In un’altra pentola mettete a lessare il riso venere in abbondante acqua bollente salata. Frullate la vellutata fino a rendere il tutto cremoso.

Quando il riso è cotto, scolatelo e servite la vellutata con il riso, aggiungendo un filo di olio a crudo.